Ebbene, eccoci arrivati alla terza ed ultima parte di questo viaggio della speranza. Siamo arrivati ad Atene, in un bellissimo Best Western hotel fuori dal centro, per risparmiare… fuori dal centro appunto, infatti la prima persona che incontriamo per strada mi chiede se voglio della marijuana. Bene, ma non benissimo. Ci siamo fatti una risata e siamo andati avanti verso il centro, un paio di kilometri a piedi e arriviamo a piazza Syntagma. La sera è davvero molto popolata da turisti e giovani e da lì si dipartono varie vie piene di ristoranti tipici e noi, ovviamente non ci siamo fatti mancare nulla! Purtroppo non ricordo il nome de ristorante ma ricordo la gentilezza era cortesia nell’offrirci le specialità greche e i costi, come Salonicco, non molto meno rispetto all’Italia. 
Pieni come due maialini abbiamo continuato a vagare per il centro fino ad arriva alla zona dell’Acropoli, il vero centro e fulcro di Atene con le vie tutte lastricate e i ristorantini ai lati; sembrava di stare in un film 😊 Ma la scena mozzafiato è stato scorgere il Partenone tutto illuminato, in una sera splendida. Merita davvero, soprattutto con un Cosmopolitan che accompagna 😅
Comunque sia, ormai stanchi dal viaggio della giornata prendiamo un taxi e ritorniamo in hotel, come già detto, fuori dal centro non è il massimo della sicurezza Atene.

L’indomani ci svegliamo pronti per una giornata molto stancante! Andiamo, in primis, al monastero di Daphni, una chiesa bizantina (ma dai??) appena fuori dal centro e dopo al Museo Archeologico di Atene a vedere la famosissima maschera di Agamennone e le statue in bronzo che vengono alla mente quando si parla di cultura greca. Entrati gratuitamente perché studenti quindi visita ancora più piacevole! Il Museo è molto “godibile” (cit. 😅), le opere, a mio avviso, ben esposte.
Finita la visita ci fermiamo a pranzare nel parco davanti al museo.
Arrivano le ore più calde e cosa facciamo?? Ma certo l’Acropoli!! Non ho specificato che abbiamo fatto tutto rigorosamente a piedi sotto il sole greco di agosto. Bene, non arrivava più, sembrava lo spostassero in continuazione. Ma alla fine arriviamo e Alex non paga perché si era ricordato il tesserino universitario, io ho pagato 20 euro perché, da buona storica dell’arte, lo avevo dimenticato in Italia! La furbizia a volte…
Comunque sia, direi ben spesi! Peccato per l’enorme folla indomabile, un sacco di turisti italiani, la salita, il sole, ma la visione là in alto: secoli di storia fermi lì, davanti a noi. Uno spettacolo avvincente, soprattutto per le Cariatidi. Avete mai avuto un “ah prima o poi ci andrò”, ecco, questo viaggio è stato pieno di questi prima o poi per me. L’auriga di Delphi, l’Acropoli, sono stati quei luoghi che fin dal liceo avrei voluto vedere, ed eccomi!

Dopo l’Acropoli gironzoliamo un po’ in cerca di ombra e arriviamo al quartiere di Monastiraki, uno dei più antichi della città in cui ha luogo il famoso mercato e i vari negoziati. Fa da contorno, alla base dell’Acropoli, la moschea di Tzistarakis, oggi usata come museo.

Atene,Viaggio, Acropoli, Partenone, Cariatidi, Maschera di Agamennone
La sera riprendiamo la macchina verso il Golfo di Corinto, a Loutraki. Gente, un paesino preso a caso, un paradiso! Qui costa davvero poco perché non è molto turistica, o comunque non come Atene. Una spiaggia stretta ma lunghissima e un mare limpido e calmo essendo un golfo. Tre giorni di relax puro, sole, passeggiate, il nostro ristorantino “Di Giorgio”, perfetto. Ah ho detto relax? Più o meno… Beh, volete non andare a vedere Micene e Corinto antica? Sono lì! E allora prendiamo la macchina e andiamo a passeggiare sotto il sole tra le rovine 😅 Parliamoci chiaro, non che ci sia molto da vedere, se non per la Porta dei Leoni, forse la prima opera che si studia alle superiori a la Tholos di Agamennone (si è un po’ ovunque il nostro Aga).
A parte queste tappe di una mattinata, la vacanza culturale era giunta al termine e ci aspettava mare e relax e il mal di Loutraki quando siamo ripartiti per far tappa in Albania, a Valona e a Zara, in Croazia. Insomma, 5000 km di meraviglie e mare indimenticabili…
Mare Sole Archeologia Micene Porta dei Leoni Corinto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...