Art Life

Artemisia per la Festa delle Donne

Nata a Roma l’8 luglio 1593 e morta a Napoli nel 1654, Artemisia Gentileschi è una pittrice, figlia d’arte, che muove i primi passi nella bottega del padre, Orazio Gentileschi. Diventerà una pittrice tra le più complete, una seguace di Caravaggio. 

Nonostante abbia vissuto in un tempo in cui le donne artiste non erano ben accette, lei riuscì ad essere la prima donna ad entrare all’Accademia del Disegno di Firenze e ad avere una clientela internazionale tra cui Carlo I d’Inghilterra e Filippo IV di Spagna. 

Ma la sua importanza come donna non fu solo per la vittoria in ambito lavorativo: famosa è la vicenda dello stupro da parte del pittore Agostino Tassi e tutto il processo durante il quale, invece di essere trattata come vittima, fu trattata come una colpevole, subendo estenuanti domande e torture fisiche (a tal proposito consiglio il romanzo La passione di Artemisia di Susan Vreeland). Molti studiosi hanno così rivisto il sentimento dettato da questa violenza nei suoi dipinti, tant’è che negli anni Settanta del secolo scorso era diventata simbolo delle lotte femministe. Nuovi studi hanno invece accertato come lei avesse ben superato tutta la questione dello stupro e del processo e che quindi i suoi dipinti fossero esenti da quel sentimento. Nella mostra tenutasi a Roma tra il 2016 e il 2017 a Palazzo Braschi a Roma, l’attenzione è stata infatti spostata sugli artisti a lei contemporanei, pittori che, come Caravaggio, avevano già sperimentato tematiche analoghe, con forte drammaticità e violenza e che quindi lei avesse semplicemente ripreso gli stessi soggetti e interpretati a suo modo. Oggi si cerca quindi pensare ad Artemisia Gentileschi come ad una donna forte e indipendente e non come una vittima; una donna che si è fatta strada in un mondo e un tempo decisamente maschilisti. 

Quindi donne, sono questi gli esempi da seguire! 

Qui sotto l’Autoritratto come Santa Caterina, dipinto da poco riscoperto ed entrato a far parte delle collezioni della National Gallery di Londra. Restaurato, ha appena iniziato un tour del Regno Unito per essere mostrato in tutta la sua bellezza. 

#ArtemisiaVisits

Artemisia come Santa Caterina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...