Notizie dal mondo

Un (altro) Mantegna ritrovato

Perché un altro Mantegna ritrovato? Nel mio ultimo post su Instagram ho parlato di una recente riscoperta di una tavola del Mantegna. Questo dipinto con la Resurrezione di Cristo era stato abbandonato nei depositi dell’Accademia Carrara di Bergamo per poi essere collegato ad un’altra opera famosa ed importante.

Quest’autunno ha riportato in auge un’altra opera d’arte del pittore padovano, ovvero un disegno preparatorio per i Trionfi di Cesare. Dopo la Cappella Ovetari a Padova e la Camera degli Sposi a Mantova, è il turno di questo ciclo di 9 tele commissionatogli dalla famiglia Gonzaga. Le tele rimasero a Mantova fino al 1630 e poi vendute a Carlo I, re d’Inghilterra; oggi sono esposte in una residenza reale negli Hampton. 

Ciascuna tela, quadrata e grande circa più di 2m per lato, raffigura una parte del corteo che si apre con i portatori di insegne e si conclude con il carro di Cesare; il disegno ritrovato appartiene al secondo dipinto che rappresenta I portabandiera e l’equipaggiamento d’assedio

Il foglio preparatorio è stato realizzato ad inchiostro su carta ed è databile alla fine degli anni ’80 del XV secolo; nel 1885 è stato venduto come opera autografa del maestro, successivamente ha fatto parte di diverse collezioni private rimanendo così sconosciuto fino alla recente mostra Mantegna & Bellini tenutasi alla National Gallery di Londra (1/10/2018-27/01/2019) e alla Gemäldegalerie di Berlino (1/03/2019-30/06/2019). 

Diversi studi hanno accertato che questo disegno è il secondo del pittore rimasto in mano privata, pertanto verrà messo all’asta nel Gennaio 2020 da Sotheby’s a New York con una stima di 12 milioni di dollari. Qui, la dottoressa Cristiana Romalli (specialista italiana nel dipartimento di Disegni Antichi di Sotheby’s Londra) ha eseguito analisi infrarosse per lo studio del manufatto scoprendo alcuni pentimenti tipici dell’artista padovano: il dio greco della medicina, Esculapio,  presente a sinistra era in realtà il dio Helios, il dio romano del Sole. Questo, secondo la Romalli, prova maggiormente la paternità del Mantegna che era solito rifinire i soggetti, studiarli, prima dell’esito finale. È l’unico disegno preparatorio superstite per il ciclo dei Trionfi di Cesare.

Disegno ritrovato di Mantegna sul blog della studentessa stra ordinaria
Immagine presa dal web

Il disegno sarà portato in mostra in diverse città:

  • Hong Kong 3-8 Ottobre
  • New York 1-15 Novembre
  • Los Angeles 18-19 Novembre
  • San Francisco 21 Novembre
  • Londra 30 Novembre – 4 Dicembre

 

Fonte: il sito di Sotheby’s

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...